testata ADUC
Aduc in web. Sito sotto attacco hacker. Tanti nemici tanto onore? Dipende…. Intanto siamo su Facebook, Twitter ed Instagram
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Redazione
26 febbraio 2021 13:20
 
  Il web di Aduc è sotto attacco hacker per l’ennesima volta. A circa un mese dall’ultimo, che è durato una decina di giorni col risultato di una presenza web a singhiozzo… ci risiamo. Ed avevamo anche potenziato la banda presso il nostro provider ma, ovviamente, non siamo economicamente in grado per la bisogna, e non abbiamo decine di tecnici pronti a respingere gli attacchi uno per uno. Risultato: ci siamo e non ci siamo.

Aduc è comunque raggiungibile su Facebook, Twitter ed Instagram, anche se questi social erogano solo informazione e non anche quei servizi che quotidianamente sono utilizzati da decine di migliaia di consumatori (consulenza, assistenza).

Non siamo in grado di sapere con precisione chi spende i propri soldi per cercare di cancellarci dal web. Abbiamo dei sospetti ma, per l’appunto, anche se fondati, sospetti.

Per hackerare un web è semplice. Basta che i delinquenti ci investano soldi, paghino una serie di macchine di altrettanti delinquenti in qualche parte del Pianeta che, mettendosi in contatto con ignari navigatori collegati alla Rete, fanno sì che questi ultimi si colleghino a mitraglia al nostro web, e intasano la banda.

Abbiamo bisogno dell’aiuto di ognuno per non restare isolati, anche economicamente.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori