testata ADUC
Matrimonio italo-filippino
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
22 gennaio 2020 0:00
 
Buongiorno, in breve la situazione:
- io sono un cittadino Italiano residente a Milano
- lei è una cittadina Filippina residente nelle Filippine che è venuta qui per richiedere e ritirare il nulla osta al suo consolato ma che poi è dovuta tornare nel suo paese.
La situazione è la seguente: lei è tornata nelle Filippine ad inizio novembre quindi non è qui con me, io dovrei legalizzare il nulla osta che ho con me accompagnandolo con copia integrale del passaporto di lei (portando con me l'originale dello stesso che lei mi ha spedito) e delega nei miei confronti per presentare il documento ai fini della legalizzazione ed al successivo ritiro.
Secondo voi possono verificarsi rifiuti da parte della prefettura di Milano dato che lei non presenta di persona il nulla osta per la legalizzazione? E per il comune di Milano invece?
Potrebbero anche loro sollevarmi eccezioni in merito al fatto che lei non si trova sul territorio italiano?
Grazie mille per la risposta che potrete darmi.
Cordialità.
Antonino, dalla provincia di MI

Risposta:
per la legalizzazione del nulla osta non dovrebbero esserci problemi, può chiederla anche lei. Per il Comune, dovrebbe essere sufficiente una delega in suo favore: https://www.comune.milano.it/servizi/sposarsi-con-rito-civile
ADUC Immigrazione - https://immigrazione.aduc.it/
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori