testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Tre operai indiani arrestati perche' lavoravano 'a nero'
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
22 settembre 2009 11:23
 
Tre operai indiani, gia' colpiti dal provvedimento di espulsione, sono stati arrestati dai carbinieri di Solofra (Avellino) in seguito ad un controllo effettuato nella conceria per la quale lavoravano in nero.
Dagli accertamenti e' emerso che delle 26 persone impeigate nell'azienda, una conceria di media grandezza tra Bussola e Solofra, 14, tra cui gli immigrati indiani, erano totalmente in nero. I carabinieri hanno inoltre scoperto che l'impianto del laboratorio conciario era privo dell'autorizzazione per l'emissione dei fumi in atmosfera, del certificato di prevenzione incendi e dell'autorizzazione sanitaria. In piu', all'esterno della conceria, proprio vicino ai macchinari per l'inchiodatura delle pelli, era stato installato una grossa bombola di gas senza alcuna accortezza in merito al rischio da questo provocato.
Sulla base di queste violazioni, i carabinieri hanno denunciato in stato di liberta' la donna proprietaria della conceria, responsabile anche di favoreggiamento alla clandestinita'. Alla fine dei controlli, i militari di Solofra hanno apposto i sigilli ai due macchinari per l'inchiodatura delle pelli, bloccando di fatto ogni attivita' lavorativa all'interno della struttura.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori