testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Inchiesta delle Iene: la Guardia Costiera ha ucciso 10 immigrati durante respingimento
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 settembre 2009 9:31
 
Un errore nell'abbordaggio e, complice il mare mosso, una nave della Guardia Costiera di Messina avrebbe causato nel giugno 2008 la morte di una decina di migranti: e' la storia che racconteranno, documentandola in parte, le Iene, il programma di Italia a cura di Davide Parenti, che torna da martedi' prossimo.
La 'iena' Luigi Pelazza, che segue in genere le questioni relative all'immigrazione, parte da una lettera anonima con foto allegate ('probabilmente scritta da uno degli occupanti della nave della Guardia Costiera e inviata alla Procura di Messina oltre che a noi', rileva Pelazza) che racconta un episodio accaduto il 10 giugno 2008 alla motonave Fiorillo. Dei 27 migranti che erano a bordo di una piccola barca, ne sono stati portati a Malta, racconta Pelazza, 'solo 17. Circostanza che abbiamo puntualmente verificato con le autorita' di malta e che ci e' stata confermata'. Pelazza ha anche parlato con uno dei migranti ancora rimasti a Malta che ha riconosciuto la Fiorillo e ha raccontato l'episodio nello stesso modo in cui viene descritto nella lettera anonima.
Non solo: come mostrera' nel servizio, Pelazza ha raggiunto il comandante che allora sarebbe stato responsabile della manovra e che ora e' stato trasferito a Taranto ma l'uomo non ha voluto parlare e, dopo essere uscito per andare a lavoro, e' tornato indietro e si e' barricato in casa.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori