testata ADUC
Respingimento alla frontiera
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
23 maggio 2006 0:00
 
Sono cittadina brasiliana. Lo scorso 9 maggio 2006 dovevo entrare in Italia. La polizia portoghese a Lisbona mi ha rimpatriato per mancanza di visto. Vi preciso che avevo regolare passaporto, biglietto di andata per l'Italia. Io so che i brasiliani sono esentati dal visto. A questo punto vi chiedo se sono considerata clandestina oppure no.
Gerarda

Risposta:
I cittadini brasiliani sono esentati dal visto quando entrano in area Schengen per motivi di turismo e per soggiorni fino a novanta giorni, e cio' vale sia per l'Italia sia per il transito via Portogallo. All'ingresso in un Paese Schengen, le Autorità di frontiera possono chiedere di esibire la documentazione che giustifichi i motivi, la durata del soggiorno, l'esibizione di documentazione comprovante i mezzi di sussistenza. Forse le mancava parte della documentazione? Quanto all'essere considerata o meno "clandestina", senza informazioni piu' precise non saprei cosa dirle. Le hanno notificato una espulsione o un provvedimento di respingimento? Dal suo racconto e' piu' plausdibile un respingimento, che non comporta il famigerato divieto di reingresso, ma viene annotato dalla Polizia di forntiera.
Aduc-immigrazione
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori