testata ADUC
Permesso di soggiorno per moglie cittadino italiano
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
31 marzo 2020 0:00
 
Buongiorno
Avevo scritto due settimane fa per la seguente problematica:
Sono un cittadino italiano coniugato da alcuni anni con una cittadina thailandese (matrimonio contratto in thai e regolarmente trascritto in Italia). Lei è sempre in Italia per meno di tre mesi consecutivi e quindi in questi anni ha sempre richiesto il visto di tipo C per due anni (rinnovato più volte). Adesso è in Italia e probabilmente per i problemi connessi con il coronavirus dovrà rientrare in patria dopo più di tre mesi. Posso richiedere direttamente il permesso di soggiorno CE (ex carta di soggiorno?).
Mi avete risposto che la cosa è possibile facendo la richiesta dopo i tre mesi. A questo proposito ho bisogno di una delucidazione. Ho letto su una delle ultime vostre risposte a un altro utente che dopo aver chiesto il permesso di soggiorno mia moglie non potrebbe ritornare in patria per poi far ritorno in Italia (con il tagliando fornito dalle poste o dalla questura). Ma questo vale anche se ha ancora il visto biennale valido fino a febbraio 2022? In questo caso non potrebbe fare rientro in thailandia (dopo i 90gg e dopo la richiesta dep PDS)e poi rientrare prima dell'appuntamento in questura con il visto+la ricevuta della posta/questura?
Grazie
Nicola, dalla provincia di MI

Risposta:
il suo caso è diverso, perchè sua moglie è ancora in possesso di visto in corso di validità. Potrà utilizzare quello per viaggiare.
ADUC Immigrazione - https://immigrazione.aduc.it/
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori