testata ADUC
Permesso di soggiorno per lungo soggiornanti
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
13 luglio 2019 0:00
 
Buongiorno,
ho un genero brasiliano che è regolarmente in Italia dal 2013 con permesso di soggiorno per studio, l'ultimo dei quali scadrà il prossimo mese di ottobre. Il 2 febbraio di quest'anno si è sposato con mia figlia e adesso vorrebbe fare la conversione del permesso per studio a permesso per motivi familiari di durata illimitata avendo superato 5 anni di soggiorno regolare in Italia. Però vi sono delle tesi contrastanti circa la possibilità che lo possa ottenere in quanto lui ha un reddito da lavoro dipendente con una ditta brasiliana che lo paga in valuta brasiliana con accredito dello stipendio in conto corrente brasiliano (1.500,00 euro netti corrispondenti al mese) e non risulta quindi alcun reddito dimostrabile all'Agenzia delle Entrate. Mia figlia convivente per l'anno 2018 ha avuto un reddito pari a 5.700,00 euro non sufficiente quale requisito per ottenere il titolo di soggiorno illimitato. Mia figlia quest'anno ha aperto una partita iva e con molta probabilità percepirà un reddito pari a 8.000,00 euro. Cosa ne pensate? Qualcuno gli ha prospettato la possibilità di produrre movimentazione del c/c dove viene accreditato il suo compenso, ma quantomeno dovrebbe farlo tradurre. Sono in una casa in affitto che viene regolarmente pagata da mia figlia. Pensate sia meglio richiedere direttamente il permesso per motivi familiari per 2 anni che comunque dovrebbe ottenere o cercare qualche altra strada. E, inoltre, quando potrà richiedere la cittadinanza italiana?
Vi ringrazio.
Saverio, dalla provincia di PA

Risposta:
suo genero potrà richiedere la carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione (art. 10 del decreto legislativo n. 30 del 2007). Potrà chiedere la cittadinanza italiana trascorsi due anni dal matrimonio.
ADUC Immigrazione - https://immigrazione.aduc.it/
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori