testata ADUC
Pandemia e ingresso moglie extracomunitaria non residente
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
4 luglio 2020 0:00
 
Buongiorno, ho contratto matrimonio con una cittadina extracomunitaria a ottobre 2019. Lei ha ottenuto un regolare visto Schengen per raggiungermi in Italia.
A marzo, data della partenza, le compagnie aeree hanno cancellato i voli e abbiamo quindi atteso le ripartenze.
Ora alcune compagnie aeree hanno ripreso a volare dall'Asia verso l'UE ma leggendo i vari decreti non riesco a capire se mia moglie rientra tra chi ha diritto di viaggiare o meno. Non è residente in Italia (non ancora perchè non ci è mai stata ma lo sarebbe presto), non viaggiamo assieme perchè io sono già in Italia, le hanno rilasciato un Visto di 90 giorni valido 6 mesi che scadrà a settembre, che alla fine è un visto turistico perchè l'ambasciata rilascia questo tipo di visti l'unica differenza mi sembra che in un angolino c'è scritto "famigliare UE" o qualcosa di simile.
Possibile che mia moglie debba essere trattata come un semplice turista e quindi non possa raggiungermi? Siamo molto preoccupati perchè ci rendiamo conto che il turismo dal suo paese sarà ammesso chissà fra quanti mesi.
Volevo chiedervi, se secondo il vostro parere mia moglie può viaggiare per raggiungermi e oltre al visto quali documenti sarebbe utile si portasse dietro per documentare questo diritto ed essere imbarcata in aereo. Grazie.
Nicola, dalla provincia di VR

Risposta:
qui trova le informazioni aggiornate ad oggi:
https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html
Consideri che l'elenco dei paesi dai quali è consentito l'ingresso verrà aggiornato ogni 14 giorni. Con riferimento a sua moglie, in quanto familiare di cittadino UE è autorizzata all'ingresso, a prescindere della tipologia di visto con la quale viaggia. Il nostro suggerimento, in ogni caso, è di chiedere conferma di quanto sopra all'ambasciata italiana e di viaggiare, comunque, portando con sè anche copia dell'atto di matrimonio e suo certificato di residenza, per dimostrare che la signora raggiunge il coniuge residente in Italia.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori