testata ADUC
Matrimonio con una colombiana
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 dicembre 2019 0:00
 
Buonasera, e buon Natale già che ci siamo. Vedo casi simili al mio, ma non recenti quindi vi spiego la mia situazione.
Voglio sposarmi con una ragazza colombiana, siamo già pacsati in Colombia, ma attualmente per ragioni economiche io vivo in Francia e lei è ancora in Colombia. Lei ha una bambina, che ha un passaporto colombiano/spagnolo.
Vorremmo sposarci in Italia che mi sembra la cosa più logica, per poi vivere in Francia.
Da quanto ho capito in Colombia non esiste un documento equivalente al nulla osta necessario al matrimonio su territorio italiano, di conseguenza la mia compagna dovrebbe richiederlo una volta in Italia, al consolato colombiano di Roma, oppure Milano.
Questo è un aspetto importante perchè io in questo momento lavoro a Lione, e sono sardo quindi il matrimonio dovrebbe effettuarsi nel mio paese d'origine.
Vorrei capire qual'è il miglior modo di gestire la situazione, se sia necessario oppure no chiedere un visto prima di arrivare, e quali spostamenti devo prevedere.
Mille grazie anticipatamente
Alessandro, dalla provincia di EE

Risposta:
l'ambasciata colombiana in Italia opera da "distaccamento" in Italia della pubblica amministrazione colombiana, quindi se l'ambasciata rilascia il nullaosta dovrebbe ovviamente farlo anche la pubblica amministrazione colombiana in Colombia. In questo secondo caso, il documento andrebbe poi tradotto e legalizzato presso l'ambasciata italiana. In alternativa, come ha già visto, la sua futura moglie dovrà richiederlo presso la rappresentanza diplomatica colombiana in Italia.
I cittadini colombiani non necessitano di visto per venire in Italia (http://vistoperitalia.esteri.it/home.aspx#BMQuestionario) per un periodo fino a 90 giorni e non esistono visti più lunghi per "futuro matrimonio".
ADUC Immigrazione - https://immigrazione.aduc.it/
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori