testata ADUC
immigrazione e permesso di soggiorno
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
25 agosto 2022 0:00
 
Una conoscente di nazionalità peruviana e' arrivata in italia con visto turistico valido 3 mesi fino al 09 settembre 2022. Lei ora sta lavorando senza permesso di soggiorno. Sua sorella vive a Roma, coniugata con italiano ed in attesa di cittadinanza italiana. Lei vorrebbe rimanere in italia per poi trovare un lavoro e chiedere un regolare permesso di soggiorno con relativo codice fiscale. Puo' risiedere dalla sorella, chiedere la residenza per evitare l'espulsione.
Quali sono i passi giusti per evitare sanzioni o penalita'.
Vi ringrazio infinitamente e porgo
cordiali saluti.
Ariano, dalla provincia di EE

Risposta:
sua sorella non è ancora italiana, quindi la persona non potrebbe godere del divieto di espulsione per i parenti entro il secondo grado conviventi con cittadino italiano. E il visto turistico non è in alcun modo prorogabile. Con questo visto, perlatro la signora non potrebbe nemmeno lavorare. A nostro avviso deve tornare nel Paese di provenienza e programmare, da lì, la richiesta di un visto di ingresso per motivi di studio o lavoro.
ADUC Immigrazione
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS