testata ADUC
Autorizzazione alla permanenza in Italia nell'interesse del minore
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
11 maggio 2006 0:00
 
Gentile Redazione, Mi chiamo Ana e sono di nazionalita' equadoregna.
Sono entrata in Italia, tre anni fa, con la mia bambina (ora ha quasi 7 anni) con un visto turistico di tre mesi.
Alla scadenza del permesso, sono diventata irregolare per un paio di anni.
A Dicembre, pagando un legale, sono riuscita ad avere un permesso di soggiorno, per sei mesi, fino a Giugno.
Mi e' stato concesso per permettere di far completare la prima elementare alla mia bambina.
Ho avuto una sentenza del tribunale dei minori.
Come motivazione della durata dei sei mesi, la questura (sbagliando) ha messo "Cure mediche".
Tale dicitura non mi consente di avere carta d'identita' e assistenza sanitaria.
Inoltre, sulla sentenza compare la dicitura "non rinnovabile per motivazioni analoghe".
Malgrado tutte queste difficolta', in questi ultimi sei mesi, sono riuscita a trovare un'abitazione decorosa per me e per la mia bambina, presso un mio amico italiano, come ospite (registrato al Comune).
Sto anche lavorando come segretaria part-time (8 ore settimanali) con un regolare contratto di lavoro a progetto. Altri lavori li faccio in nero.
A Giugno scadra' il mio permesso di soggiorno.
Ho una casa e un lavoro con un reddito dimostrato, anche se piccolo (250 euro nette mensili).
La mia bambina e' ben inserita nel contesto italiano.
Malgrado tutto questo, il mio avvocato mi dice che non e' possibile rinnovare il mio permesso di soggiorno.
Dovro' ritornare nel mio paese? Oppure fare ancora l'irregolare, in attesa della prossima sanatoria?.
Potreste darmi qualche suggerimento?.
Avreste inoltre da consigliarmi qualche struttura che mi possa aiutare nella citta' di Milano?.
Grazie mille anticipatamente.
Ana da Milano

Risposta:
Da quel che ci pare di capire lei ha ottenuto dal Tribunale per i minorenni una autorizzazione alla permanenza nell'interesse di sua figlia minorenne. Di solito questi permessi vengono rilasciati per periodi superiori ai sei mesi (fino ad un massimo di due anni). Nonostante sulla sentenza si legga "non rinnovabile per motivazioni analoghe" (non riesco peraltro a capire come mai!) le consiglio di presentare una nuova istanza al Tribunale per i minorenni, con la quale chiedere l'autorizzazione a rimanere in Italia per due anni, nell'interesse di sua figlia, che e' praticamente cresciuta in Italia. Ottenuto il permesso (ma anche durante l'attesa, considerando che questi procedimenti durano in media un anno), se nel frattempo ci fosse una sanatoria, potrebbe prendere un permesso di soggiorno per motivi di lavoro.
Aduc Immigrazione
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori