COMMENTI
  (Da 1 a 1 di 1)  
25 gennaio 2017 18:34 - lucillafiaccola1796
la logica ci dice che il "caso" Regeni c'entra e come. E' una ritorsione all'italiana, senza capo né coda. Italiani che non sanno difendere gli italiani all'estero, se non quelli che s'inguiano a fazzo di cane e per cui Noi siamo costretti a pagare fior di riscatti. Faranno a mezzi con i rapitori? Andreotti, Andreotti...
Da quanto ha spiegato il generale Mori, che io non so chi sia, ma che ha seguito la Logica Pura per spiegare a radio 24 ieri sera come sono andate le cose con Giulio Regeni, questo ricercatore italiano che è stato mandato allo sbaraglio a sua insaputa sia dall'università di Oxford che da quella americana del Cairo, sfruttandolo come spia senza che lui ne sapesse niente, altrimenti sarebbe stato più accorto. Sarebbe stato meglio che fosse rimasto in Italia a fare l'idraulico, povero ragazzo. Sarebbe ancora vivo. La Logica Pura ci fa interrogare anche sul perché amnesty international se la stia prendendo tanto a cuore per questo ragazzo, siglando la "campagna" addirittura con la canzone di "sacco e vanzetti" che erano solo Anarchici potenziali, non spie, assassinati dagli stati uniti tanto tempo fa, ma non per questo da dimenticare. Anzi!
  COMMENTI
  (Da 1 a 1 di 1)