portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
 ITALIA - ITALIA - Viminale: viaggi vacanza meno burocratici per immigrati regolari
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 giugno 2007 0:00
 
Arriva l'estate, e si ripropone l'esigenza di agevolare i cittadini stranieri regolarmente soggiornanti che intendono lasciare il territorio nazionale e ricongioungersi alle famiglie d'origine nel periodo delle vacanze. Il ministero dell'Interno, attraverso il dipartimento della Pubblica Sicurezza, direzione Centrale dell'immigrazione e della Polizia delle Frontiere, ha emanato due Circolari per consentire a tutti gli immigrati che attendono il rinnovo del loro permesso di soggiorno di uscire dall'Italia con la ricevuta di Poste Italiane.
La prima Circolare, firmata il 16 giugno, stabilisce che i cittadini stranieri, regolarmente soggiornanti, possono partire temporaneamente dall'Italia e farvi regolare rientro anche se in possesso della sola ricevuta di Poste Italiane (che attesta l'avvenuta presentazione dell'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno).
Bastera' esibire la ricevuta di Poste Italiane, il passaporto in corso di validita' o ad altro titolo di viaggio equipollente e il permesso di soggiorno o carta di soggiorno scaduto.
La Circolare ricorda, inoltre, che - come da Circolare Ministeriale del 7 dicembre 2006 - la ricevuta degli Uffici postali, all'atto dell'accettazione della pratica, ha la stessa validita' del cedolino che prima era rilasciato dalle Questure e consente allo straniero di godere degli stessi diritti connessi al possesso del titolo di soggiorno.
Infine la seconda Circolare - firmata il 27 giugno - riguarda i figli minori di 14 anni che sono iscritti sul permesso di soggiorno dei genitori. In presenza di una specifica richiesta, le Questure provvederanno a concedere al genitore straniero un permesso di soggiorno cartaceo, provvisorio, con validita' limitata a seconda delle esigenze prospettate, sul quale sara' iscritto il figlio minore, che permettera' cosi' anche alla prole minore di lasciare temporaneamente il territorio nazionale e farvi rientro.
Consulenza
Ufficio reclami
NOTIZIE IN EVIDENZA
28 giugno 2007 0:00
ITALIA - Viminale: viaggi vacanza meno burocratici per immigrati regolari
Donazioni
TEMI CALDI
16 luglio 2014 (1 post)
Richiesta cittadinanza italiana alla Prefettura di Firenze: ci vogliono nove mesi per ottenere l'appuntamento per il deposito dell'istanza. E' legale?
16 luglio 2014 (4 post)
Corte d'Appello di Catanzaro: un altro caso di protezione internazionale ad un cittadino nigeriano
15 luglio 2014 (1 post)
Ritardo rilascio visto turistico
10 luglio 2014 (3 post)
Immigrazione e reato clandestinita'. Archiviati 16.000 fascicoli ad Agrigento
13 giugno 2014 (1 post)
Dinieghi di visto di ingresso: le ambasciate italiane non possono agire arbitrariamente. Recente sentenza del Tar Lazio
10 giugno 2014 (1 post)
Vacanze in Europa e all'estero per gli stranieri residenti in Italia
6 giugno 2014 (3 post)
Immigrazione. Negato il diritto di giocare a calcio ai minorenni figli di clandestini
29 maggio 2014 (2 post)
Rapporto annuale Istat
21 maggio 2014 (1 post)
La protezione internazionale sussidiaria e i suoi presupposti: provenienza dallo Stato di Plateau (Nigeria)
30 aprile 2014 (2 post)
Immigrazione. Depenalizzazione del reato di immigrazione clandestina
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori