portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
 ITALIA - ITALIA - Rivolta Cie di Bari, il giudice sbaglia e salta il processo
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
11 febbraio 2012 10:28
 
 Per un errore del giudice delle indagini preliminari, stamane a Bari e' saltato il processo ai 45 extracomunitari ospiti del Centro accoglienza richiedenti asilo del capoluogo pugliese, protagonisti della rivolta del primo agosto scorso. Oggi e' stata celebrata la prima udienza davanti al giudice monocratico del Tribunale di Bari, Clara Rita Goffredo, ma il processo e' stato immediatamente bloccato e annullato perche' competente a giudicare per quei tipi di reati contestati non e' il giudice monocratico bensi' quello collegiale. Adesso gli atti dovranno tornare al gip che dovra' nuovamente rinviare a giudizio gli indagati. Circa duecento immigrati scatenarono una guerriglia urbana che per ore blocco' la statale 16 nei vicino all'aeroporto di Bari e la linea ferroviaria, causando un centinaio di feriti tra poliziotti, carabinieri e cittadini. Dei 200, 45 extracomunitari, quasi tutti nordafricani e asiatici richiedenti asilo politico, furono identificati grazie a video, foto e testimonianze. Tre di loro, uno dei quali mai arrestato perche' latitante, sono considerati dagli investigatori gli organizzatori della rivolta e rispondono di istigazione a delinquere finalizzata alla rivolta e minacce ai danni degli ospiti del Cara.
I reati contestati, a vario titolo, agli altri 42, sono violenza e resistenza a pubblico ufficiale aggravate dal numero di persone e dall'uso di armi improprie (spranghe di ferro e sassi), minacce, interruzione di pubblico servizio, danneggiamento seguito da incendio, violenza privata, lesioni personali aggravate, danneggiamento di auto e mezzi pubblici, furto e blocco ferroviario. (Adnkronos)
 
Consulenza
Ufficio reclami
NOTIZIE IN EVIDENZA
11 febbraio 2012 10:28
ITALIA - Rivolta Cie di Bari, il giudice sbaglia e salta il processo
Donazioni
TEMI CALDI
24 luglio 2014 (1 post)
Immigrati clandestini e matrimonio. A San Marino si puo' fare
24 luglio 2014 (2 post)
Richiesta cittadinanza italiana alla Prefettura di Firenze: ci vogliono nove mesi per ottenere l'appuntamento per il deposito dell'istanza. E' legale?
16 luglio 2014 (4 post)
Corte d'Appello di Catanzaro: un altro caso di protezione internazionale ad un cittadino nigeriano
15 luglio 2014 (1 post)
Ritardo rilascio visto turistico
10 luglio 2014 (3 post)
Immigrazione e reato clandestinita'. Archiviati 16.000 fascicoli ad Agrigento
13 giugno 2014 (1 post)
Dinieghi di visto di ingresso: le ambasciate italiane non possono agire arbitrariamente. Recente sentenza del Tar Lazio
10 giugno 2014 (1 post)
Vacanze in Europa e all'estero per gli stranieri residenti in Italia
6 giugno 2014 (3 post)
Immigrazione. Negato il diritto di giocare a calcio ai minorenni figli di clandestini
29 maggio 2014 (2 post)
Rapporto annuale Istat
21 maggio 2014 (1 post)
La protezione internazionale sussidiaria e i suoi presupposti: provenienza dallo Stato di Plateau (Nigeria)
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori