testata ADUC
Matrimonio
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
25 aprile 2012 0:00
 
Voglio sposare un ragazzo extracomunitario non in regola, con un decreto di espulsione. Ci siamo recati al mio comune di appartenenza, e ci hanno risposto che non possiamo sposarci perché lui non ha la residenza. Io non posso andare in Maroccco per problemi familiari, quale altra soluzione abbiamo per sposarci? E' possibile sposarsi al consolato o per procura? Grazie per la risposta.
Maria, da Messina (ME)

Risposta:
gli immigrati irregolari hanno diritto di sposarsi con un cittadino italiano. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale, che ha dichiarato parzialmente illegittimo l'articolo 116 del codice civile, così come modificato nel 2009 dal pacchetto sicurezza (che aveva imposto l'obbligo del permesso di soggiorno per chi intendeva contrarre matrimonio in Italia).
Faccia istanza al suo Comune (con lettera raccomandata a/r) per le pubblicazioni, specificando che in caso di loro illegittimo diniego farà ricorso al giudice ordinario per ottenere il riconoscimento dei suoi diritti.
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori