testata ADUC
Ingresso cittadina Bosnia
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 luglio 2012 0:00
 
Buongiorno, vi scrivo per ottenere delucidazioni in merito alle possibilità di ingresso per una cittadina della Bosnia Erzegovina. Mi sono documentato un pò in rete e leggevo notizie a proposito del decreto flussi ma che attualmente è bloccato causa situazione contingente. Valutavo quindi la soluzione del visto studio, ma anche qui se ho capito bene vi è un numero chiuso, e si pone il primo quesito: è vero? Secondo: è possibile chiederlo per qualsiasi corso di studio?
Sto in pratica cercando un modo per frequentarsi per un periodo di 1-2 anni così da conoscersi, ed eventualmente arrivare ad una forma di matrimonio; l'immigrazione in Italia è fortemente ostacolata e che il connubio rappresenta l'unico modo per eliminare il problema alla radice. Eviterei di ricorrere a soluzioni un tantino disperate ed estreme come il matrimonio con 2 mesi di conoscenza..
Terzo quesito: è possibile sposarsi qui in italia o è necessario svolgere le nozze i documenti vari nel paese di origine?
Se avete altre idee a riguardo sono tutto tutt'occhi!
Ringrazio anticipatamente per la Vs disponibilità.
Andrea, da Gorgonzola (MI)

Risposta:
non esiste un numero chiuso per il visto per studio, né particolari prescrizioni sulla tipologia dei corsi da frequentare, che ci risulti. Prenda contatti con l'ambasciata del paese di nazionalità della sua compagna. Ben potrete, nel caso, celebrare le nozze in Italia, previa acquisizione della documentazione necessaria al rilascio del nulla osta da parte dell'ambasciata del paese di provenienza avente sede in Italia.
ADUC Immigrazione - http://immigrazione.aduc.it/
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori